Presentazione Liceo Cannizzaro Palermo

L’evento è promosso dall’OTTAGONO LETTERARIO
locandina-ottagono

http://www.palermotoday.it/eventi/giostra-dorata-ragno-che-tesse-liceo-scientifico-cannizzaro.html

http://www.expoartcc.it/eventi/dettagli_evento.php?id=429

FOTOGRAFIE: https://www.facebook.com/giovanna.fileccia/media_set?set=a.1463003237049593.1073741899.100000197915199&type=3&qsefr=1

ARTICOLO: Mercoledì 26 ottobre 2016, dalle ore 16.30, nell’Aula Magna del Liceo Scientifico Cannizzaro, l’Ottagono Letterario ha presentato il libro “La Giostra dorata del Ragno che tesse” di Giovanna Fileccia.

Molti gli interventi: la professoressa Maria Elena Mignosi ha sapientemente ricostruito il filo dell’opera poetica scavando nei ‘meandri labirintici’ di un’artista poliedrica definendo l’opera della Fileccia coerente nel portare avanti l’ideologia del libero arbitrio. La professoressa Mignosi, attraverso i versi dell’autrice, ha illustrato al pubblico, non solo il pensiero dominante dell’opera, ma anche come Giovanna -e di conseguenza l’opera stessa- abbia trovato lo spiraglio di luce rappresentato dalla scelta tra il morire e il vivere, propria delle persone che portano sulle spalle un fardello, un ‘Artiglio’.

È intervenuta la Professoressa Maria Rita Mutolo, insegnante di Storia dell’Arte nonché scrittrice e pittrice, con una critica specifica sulle tre opere tridimensionali di poesia sculturata che Giovanna ha esposto durante la presentazione: Utero della terra, Clessidra e Labirinti ideali. La professoressa Mutolo, in qualità di esperta d’arte, ha dato il suo contributo sottolineando l’originalità, l’armonia e il valore della ricerca che c’è dietro ogni poesia sculturata.

Il Presidente dell’Ottagono Letterario, Giovanni Matta, nell’esprimersi su La Giostra dorata del Ragno che tesse e su Giovanna Fileccia, ha utilizzato la parole: creatività, novità, follia, ma anche solitudine, certezza, e ancora amore, armonia, romanticismo, famiglia.

Giovanni Matta ha letto alcune delle poesie più complesse contenute nel libro: Melodia silente, Delirio e Fiore di mare. Altre poesie sono state lette da Maria Rita Mutolo e dalla stessa Giovanna che si è detta emozionata e ha paragonato il suo scrivere ad un arazzo ricamato a piccoli punti.

Si ringrazia l’artista Leo Di Mercurio, autore de La Tela, quadro che ha realizzato per la copertina del libro.

Si ringraziano il Liceo Scientifico Cannizzaro, l’Ottagono Letterario, i relatori, e Sefi Cracchiolo Vicepresidente CFU-ITALIA che ha raccolto le firme dei presenti per il riconoscimento della fibromialgia.

Si ringrazia, altresì, il pubblico che ha seguito la presentazione con attenzione e partecipazione.

Il prossimo appuntamento con Giovanna Fileccia è per il 7 novembre 2016, alle ore 17,00 presso la sede dell’Ass.ne Fare Ambiente in via Mario Vaccaro, 11.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...